Confrontare le polizze assicurative per cani: i 5 fattori più importanti da considerare



razze più costose da assicurare

Stipulare un’assicurazione offre a molti proprietari di animali domestici un ulteriore livello di tranquillità, se il cane avesse bisogno di una visita dal veterinario, il proprietario potrà essere in grado di coprire il costo delle cure grazie alla polizza.

Tuttavia, scegliere la giusta polizza assicurativa può essere davvero fonte di confusione, a causa dell’alto numero di compagnie che offrono copertura per i cani e i diversi tipi e livelli di copertura che ogni compagnia offre. Se stai confrontando le diverse assicurazioni per cani, potresti anche essere sorpreso dalla variazione del costo da polizza a polizza per ogni cane, e mentre potrebbe essere allettante scegliere la polizza più economica e/o il livello più basso di copertura, questo potrebbe rivelarsi non economico a lungo termine.

I termini tecnici e le varie avvertenze, spiegazioni e caratteri minuscoli forniti anche con ciascuna politica possono essere pieni di insidie ​​e fare un semplice errore quando si compilano i dettagli della polizza potrebbe negarti la copertura e rendere necessario un reclamo.

Mentre ogni proprietario di cane avrà priorità e analisi diverse da prendere in considerazione quando si tratta di scegliere la polizza giusta, ci sono alcuni fattori importanti che dovresti rivedere per scegliere la polizza migliore, una volta messe tutte a confronto.

In quest’articolo, esamineremo i cinque fattori più importanti da considerare quando si cerca di scegliere la polizza giusta per te e il tuo cane. Continua a leggere per saperne di più!

1. I termini di copertura

Prima di tutto, al fine di poter prendere una decisione informata sull’assicurazione per il tuo cane, è importante capire la differenza tra copertura a vita e quella a tempo determinato. La copertura a tempo determinato è generalmente la scelta più economico ma questo tipo di scelta ha delle limitazioni, che di solito comportano un limite di pagamento per condizione fisica, per anno o animale domestico.

Dopo che questo massimale è stato raggiunto, la società non copre più tale condizione, e al momento del rinnovo l’esclusione resta in vigore.

Al contrario, l’assicurazione per l’animale per l’intero arco della vita coprirà le spese mediche del tuo animale domestico e le condizioni assicurabili fino al livello della sua polizza stabilite annualmente, il che significa che se il tuo cane ha una condizione cronica, costosa o in corso, la polizza pagherà ogni anno fino al limite di copertura annuale.

2. Esclusioni a causa dell’età

Cane anziano

Se stai cercando di assicurare un animale domestico maturo o anziano, scoprirai rapidamente che molte compagnie non offrono copertura per i cani di età superiore a una certa età quando si tratta di adottare una nuova polizza. Inoltre, alcune compagnie e polizze offriranno copertura solo fino a quando il cane non avrà raggiunto una certa età, dopodiché non saranno disposti a rinnovare la polizza.

Ciò significa che sarai un po’ limitato quando si tratta di trovare polizze adatte per animali domestici più grandi, e anche se il tuo animale domestico è giovane, dovresti scegliere attentamente tenendo presente questo problema. Cerca una polizza che continuerà a fornire copertura per tutta la vita dell’animale e che non negherà la copertura una volta raggiunta una certa età.

Ciò ti consentirà di stabilire una polizza con una società che potrebbe avere un limite superiore per i nuovi clienti, ma che continuerà a coprire i clienti esistenti fino a quando i loro cani raggiungono la vecchiaia.

3. Che cosa è incluso nel prezzo?

La copertura della polizza può variare considerevolmente, esistono alcuni contratti assicurativi di base che offrono copertura solo per incidenti, ma non malattie. Questo è uno degli esempi più basilari delle differenze tra le varie coperture esistenti, ma ce ne sono anche molte altre!

Alcune polizze, infatti, forniranno copertura per terapie alternative e terapie di supporto come idroterapia, agopuntura e altri trattamenti non standard, quando raccomandato dal veterinario, mentre altri non offriranno le stesse opzioni standard.

4. Il pagamento

Quando si tratta di scegliere una polizza, la considerazione più importante da tenere in conto è sentirsi sicuri della volontà della società di pagare quando ne hai necessità, per questo motivo controllare le recensioni online e la reputazione di ciascuna società può essere molto utile in questo senso.

Inoltre, è importante scoprire i tempi standard entro cui le società dichiarano di pagare e qual è la loro politica in caso di circostanze insolite o se è necessario esaminare un reclamo.

Inoltre, molti veterinari oggi accettano pagamenti direttamente dalle compagnie assicurative di cui sono a conoscenza e di cui si fidano, il che significa che non è necessario trovare i soldi per pagare la fattura del veterinario e quindi poter lasciare tutto in mano all’assicuratore.

Dovresti parlare con il tuo veterinario per sapere quali sono le aziende che accetteranno pagamenti diretti, e inoltre, verificare con l’assicuratore per assicurarsi che eseguiranno pagamenti diretti se necessari.

5. Convenienza e rapporto qualità-prezzo

Infine, mentre fai la tua scelta, devi prendere anche in considerazione la convenienza economica e il rapporto qualità-prezzo! Scegliere la polizza più economica tenendo conto solo del costo non la scelta migliore, ma è importante assicurarsi che sia possibile permettersi economicamente la polizza senza alcuna difficoltà. Inoltre, sapere se bisogna pagare mensilmente o annualmente può cambiare il costo, quindi assicurati di controllare prima tutte queste cose in modo da non avere sorprese in serbo!