Perché il costo dell'assicurazione varia in base alle razze del cane?



razze più costose da assicurare

L’assicurazione per gli animali domestici è la scelta migliore per la maggior parte dei proprietari, al fine di avere una sicurezza se qualcosa dovesse andare storto salvo che tu non sia benestante e/o tu non abbia problemi a coprire le eventuali spese veterinarie. Tuttavia, l’assicurazione per gli animali domestici può rivelarsi essere costosa sia nel corso di un anno solare che nel lungo termine.

Il costo è un fattore importante da tenere in considerazione quando si tratta di decidere se un’assicurazione è fattibile o meno, e poi ci sono molti fattori diversi che influenzano il costo di una polizza, dal codice postale, l’età del cane, eventuali condizioni di salute preesistenti e anche una serie di altre variabili.

La razza del tuo cane è l’elemento che ha una grande influenza sul costo della tua polizza, per questo può esserci un’enorme variazione nel costo finale.

Se ti sei chiesto il perché, in quest’articolo spiegheremo alcuni dei fattori che determinano il costo in base alla razza. Continuate a leggere per saperne di più.

Lo status della razza

Lo stato della razza influisce sul costo assicurativo: un cane di razza con documenti costerà di più di uno che non possiede un pedigree, una razza incrociata sarà meno costosa di un cane puro con pedigree. In genere il meticcio ibrido con un sacco di diverse razze all’interno della sua scala gerarchia è in genere la razza più economica di tutte.

Dimensioni

Più è grande la razza, più è probabile che siano alti i costi dell’assicurazione: per i cani di taglia più grande tutto costa di più, dalle cose standard come i trattamenti per pulci e vermi, alle spese chirurgiche, ai farmaci e ad altri trattamenti.

Propensione nota ai problemi

Tutte le razze hanno una propensione leggermente elevata a determinati problemi di salute ereditari, che sono spesso diventati prevalenti a causa dell’allevamento e della consanguineità selettiva.

Ciò significa che ogni razza possiede un rischio più elevato del normale di dover essere trattata per una condizione di salute ereditaria, il costo della sua polizza che sottoscriverai rifletterà questo rischio aggiuntivo.

Test clinici

Gli allevatori sono incoraggiati a sottoporre a dei test medici i loro cani per individuare le eventuali condizioni di salute specifiche delle razze, in modo da non trasmettere problemi di salute alla loro discendenza.

Se il cane che possiedi è stato sottoposto a test di salute ed è chiaro e dimostrato che è un animale sano, il prezzo della polizza potrà essere ridotto rispetto a quello dei ai cani non sottoposti a test e della stessa razza. In effetti, alcune compagnie assicurative offrono sconti sulle polizze grazie a delle collaborazioni con le società che compiono i test diagnostici, al fine di promuovere i test e la buona salute.

Costo di acquisto del cane o del cucciolo

Il costo di acquisto di un cucciolo di razza può variare notevolmente tra le razze meno comuni o quelle che sono così popolari e il prezzo viene stabilito quando la domanda supera l’offerta.

Il prezzo di acquisto del cane indica in qualche modo il suo valore e, naturalmente, maggiore è il prezzo di acquisto, maggiore sarà il costo da pagare per la compagnia assicurativa in caso di morte prematura dell’animale.

Complicazioni comuni

Oltre alle condizioni di salute potenzialmente prevedibili che occorrono a causa di difetti ereditari, molte razze hanno alcuni tratti conformi che sono potenzialmente più propensi a causare problemi rispetto ad altri. Assicurare un cane con una faccia brachicefalica (come il carlino) costa generalmente più di assicurarne uno con un muso di lunghezza normale. Viene considerato anche se la razza richiede cure veterinarie per cose come l’accoppiamento e il parto (alcune razze devono subire un taglio cesareo nella maggior parte dei casi, a causa delle loro teste, come per esempio il bulldog francese).

Dura media della vita

Infine, la durata media della vita per diverse razze può essere piuttosto variabile, alcune razze vivono raramente oltre i sette o gli otto anni, come il Dogue de Bordeaux e molte altre razze giganti.

Le razze con durata di vita più breve hanno maggiori probabilità di soffrire di complicanze nella loro vecchiaia a causa di vari tumori, diabete e altri problemi che in altre razze, potrebbero non sorgere fino all’età di dieci o dodici anni. Anche questo è preso in considerazione nel costo complessivo della polizza.